Notartel
Notartel SpA

Pubblici registri sussidiari. Nastri: Notariato garanzia di efficienza tecnologica

??? AltImage ???

“Il Notariato, accanto al ruolo pubblico primario ed esclusivo che oggi svolge quale affidabile alimentatore e gestore di una serie di registri pubblici, domani potrebbe alimentare e gestire altri registri su delega e creare e gestire propri registri sicuri e tecnologicamente efficienti su base volontaria: registro procure; testamenti olografi depositati fiduciariamente; amministrazioni di sostegno, o anche altri”. Ad affermarlo è Michele Nastri - Presidente Notartel e Consigliere codelegato per il Settore Informatico del Consiglio Nazionale del Notariato – in un intervento nel nuovo numero di Notartel Infonews (www.infonews.notartel.it), la newsletter di informazione della Società Informatica del Notariato Italiano.

La funzione di controllo e garanzia dei cosiddetti ‘pubblici registri sussidiari’ da parte di una figura terza e tecnologicamente evoluta quale quella del notaio, per Nastri garantirebbe risultati positivi in termini di sicurezza per i notai; fiducia e conoscibilità da parte dei cittadini e di alcuni altri soggetti qualificati di informazioni e documenti oggi difficilmente reperibili; valorizzazione della funzione del notaio come centro di servizi per il cittadino e come garante della conservazione di dati ed informazioni.
 
Nastri ha recentemente parlato di ‘registri’ anche nel corso dell’incontro “Il paradigma della blockchain nella PA”, organizzato lo scorso maggio a Roma nell’ambito del Forum PA 2017. Infonews ne riporta i contenuti evidenziando il punto di vista del Notariato in relazione a opportunità e punti interrogativi sulle possibili applicazioni della tecnologia blockchain.
 
“In Italia i registri sono una realtà ‘gioiello’ - ha chiarito il Presidente Notartel nel corso del suo intervento - Noi notai garantiamo la certezza: la blockchain può essere un complemento, un supporto che in nessun modo può sostituire pubblici registri che già funzionano efficacemente. Il rischio, altrimenti, è semplicemente di ridurre le garanzie”.
 
Il nuovo numero di Notartel Infonews affronta inoltre il tema del ruolo delle tecnologie nell’esercizio della professione notarile e delle potenzialità di sviluppo della rete informatica del Notariato con un'intervista al Presidente del CNN, Salvatore Lombardo.
La newsletter contiene una guida - a cura del notaio Antonio Favaloro e di Celestino Campopiano, ingegnere Responsabile Area progettazione Notartel – per utilizzare al meglio Istrumentum, il software di firma grafometrica di Notartel per redigere una procura notarile. Il notaio Cinzia Brunelli, infine, si sofferma sul passaggio dal processo civile tradizionale a quello telematico.